San Pietro 5 Stelle

MeetUp "Cittadini in MoVimento" – San Pietro Vernotico

BILANCIO DI PREVISIONE: OPERATIVI L’ANNO PROSSIMO…SI SPERA!

Venerdì 5 Aprile si è tenuto il Consiglio Comunale in cui dovevamo esprimere le nostre valutazioni sul bilancio di previsione 2019/2021. Non ci attendevamo certo una rivoluzione, un cambiamento netto riguardo alla visione di paese e alle sue priorità.

Alla prova dei fatti poco cambia rispetto alle gestioni precedenti. Dovremo attendere il prossimo anno per verificare se quanto previsto sarà messo in pratica e con quali risultati.

È parso evidente che, anche nella più ottimistica previsione, la situazione rimane complicata. Anche se, il lavoro del commissario da un lato e quello del Governo Centrale dall’altro, hanno contribuito a dare maggiore respiro alla situazione economico/finanziaria dell’Ente.

Grazie al Governo, a differenza di quanto avveniva negli anni precedenti, infatti, il fondo di solidarietà per gli Enti Locali, ovvero il trasferimento di oltre 1 milione di euro, è arrivato con mesi di anticipo. Ciò dovrebbe evitare all’Amministrazione il ricorso all’anticipazione di cassa, e quindi dovrebbe garantire un netto risparmi sugli interessi. Questo dovrebbe accelerare anche i pagamenti alle imprese che forniscono servizi per il comune.

Inoltre, sempre il Governo, ha stanziato ulteriori 100 mila euro per mettere in sicurezza strade, scuole, edifici pubblici e per il patrimonio comunale.
E, con l’approvazione del Decreto Crescita, il Governo ha stanziato ulteriori € 500.000.000 per i Comuni italiani, da destinare ad interventi di efficientamento energetico e di sviluppo sostenibile sul territorio: al comune di San Pietro sono stati destinati 90 mila euro.

Al di là degli importanti interventi governativi, è bene ribadire che le problematiche di riscossione dell’Ente permangono, così come ribadito dal Revisore, e noi, nella nostra ottica di collaborazione, abbiamo ribadito che il comma 1091 della Legge di stabilità 2019 (L. n. 145/2018) attribuisce ai Comuni la possibilità di istituire un “Fondo per gli incentivi a favore del personale impiegato nelle attività di acquisizione delle entrate”.

Fortunatamente qualcuno che comincia ad ammettere le difficoltà dell’Ente c’è: dai banchi della maggioranza infatti nella sostanza si chiede tempo perché la situazione non risulta proprio delle migliori: del resto lo testimoniano una minima riduzione della TARI (dovuta al taglio dei servizi), alla quale fanno da contraltare i contenziosi che continuiamo a perdere con Monteco e, i debiti fuori bilancio che continuiamo a pagare; e le aliquote Imu, Tasi, Irpef al massimo consentito.

Dal Documento Unico di Programmazione nessuna novità eclatante:
-per le strutture sportive si naviga a vista: per il palazzetto, il cui progetto presenta innumerevoli refusi e non solo, ed in caso di eventuale finanziamento, questo potrebbe non bastare a risolvere i problemi di agibilità e sicurezza; per il campo sportivo tutto rimandato;
-per la biblioteca ancora tutto fermo forse daranno una mano i cittadini che faranno ricorso al Baratto Amministrativo
-sul centro raccolta rifiuti nessuna novità
Con sommo rammarico abbiamo scoperto che l’assessore all’Urbanistica, colui che dovrebbe dare l’indirizzo e la visione di sviluppo del paese, non sa nemmeno dove verranno realizzate le rotatorie, finanziate dalla giunta Rollo!

Spiace dover rintracciare anche una contrazione della spesa per le attività culturali e le politiche giovanili, qualcuno sembra aver dimenticato che il futuro sono i nostri giovani e se non vogliamo che il paese continui a svuotarsi è necessario e doveroso lavorare per loro, per garantire loro un futuro migliore del presente che sono costretti a vivere!

Lascia un commento

Ricevi tutte le news

Ricevi i nuovi articoli via email:

Effettua una donazione

Il prossimo Consiglio Comunale

Archivi

Copyright © 2021 San Pietro 5 Stelle