San Pietro 5 Stelle

MeetUp "Cittadini in MoVimento" – San Pietro Vernotico

PALAZZETTO: L’AMMINISTRAZIONE RIVEDA IL PROGETTO

Dopo un attento studio e analisi dell’istruttoria che ha portato alla presentazione di un progetto per la ristrutturazione del Palazzetto dello Sport, diverse sono le incongruenze riscontrate dal primo atto di indirizzo del luglio scorso sino alla presentazione del progetto di Dicembre. Contraddizioni che potrebbe portare all’esclusione dal finanziamento del nostro Palazzetto dello Sport.

Lo scorso Luglio con Delibera di Giunta Comunale n.24 del 19/07/2018 si dava indirizzo al Responsabile del Servizio Urbanistica dell’Ente, di procedere alla predisposizione degli atti necessari alla candidatura del Palazzetto dello Sport di Via Ancona in San Pietro Vernotico, all’iniziativa “Sport Missione Comune- bando 2018”. Il Comune avrebbe dovuto quindi contrarre un mutuo ma la delibera nulla conteneva in merito all’ipotetico importo del mutuo da contrarre.

 A distanza di più di 3 mesi dall’urgente atto di indirizzo, il Responsabile del Procedimento, pur non essendoci alcuna nomina, procedeva all’affidamento dell’incarico di redazione del progetto definitivo.

Con nota prot. 22691 del 23/11/2018 l’ing. Giuseppe Miceli trasmetteva il progetto definitivo per l’approvazione dell’Ente ma per quanto a mia conoscenza il progetto non è stato approvato entro il 5 Dicembre, data ultima per la presentazione del progetto al finanziamento.

Con Delibera di Giunta n.92 del 14/12/2018 però si approvava il progetto definitivo nell’importo di € 760.000,00, ma a  sorpresa, si apprende che il progetto sarà candidato a finanziamento nell’ambito di un altro bando: “Sport e Periferie 2018”.
È come se nessuna differenza ci fosse nel partecipare ad un bando per un finanziamento conto interessi, rispetto ad un bando con finanziamento in conto capitale a fronte di una quota di cofinanziamento a carico del bilancio dell’Ente.

Nella Delibera di Giunta n. 92 del 14/12/2018 di approvazione del progetto definitivo, si rimanda alla determina di affidamento dell’incarico per la redazione del progetto, ma il riferimento,  ossia la Determina n.907/2018, è relativa alla richiesta di parere del Coni e non invece all’affidamento avvenuto con Determinazione n.821 del 25/10/2018 che riguardava, come detto, la redazione di un progetto definitivo, per la candidatura all’iniziativa “Sport Missione Comune- bando 2018”, senza indicare il totale importo progetto e, stimando l’ importo lavori, compreso di oneri della sicurezza, pari a  € 400.000,00 e non invece a € 530.000,00 come da quadro economico, senza che alcuna rettifica sia intervenuta.

La stessa Delibera inoltre, approva un quadro economico non coincidente con il quadro economico allegato alla Relazione Illustrativa del Progetto Definitivo.
Anche in questo caso, senza il richiamo circa l’avvenuta nomina del Responsabile del Procedimento, si dava atto che il responsabile fosse l’Arch. Perrone, senza tra l’altro dire nulla in merito all’eventuale revoca del precedente RUP, che aveva provveduto alla nomina del progettista.

All’intervento, pur essendo giunti alla fase dell’approvazione del progetto definitivo, non risulta attribuito codice CUP

Il contenuto della Delibera e di tutta la procedura ingenera una certa “confusione” tanto che dalla Relazione Illustrativa Progetto Definitivo si evince che l’incarico per poter partecipare al bando è stato affidato ancor prima che lo stesso bando fosse pubblicato: il Decreto del 31.10.2018 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 05.11.2018, mentre il bando il 15.11.2018 cioè 20 giorni dopo l’affidamento dell’incarico per potervi partecipare (25/10/2018).

Considerato che all’agibilità delle poche strutture impiantistiche esistenti nel nostro paese, quale cittadina oltre che come Consigliere Comunale,  tengo particolarmente anche per la valenza sociale ed educativa che lo sport riveste, credo sarebbe quanto mai auspicabile poter accedere al finanziamento cui il mio comune si candida (anche se molti sono i dubbi circa la risoluzione, con l’intervento in oggetto, dei problemi di agibilità e sicurezza).

Vista la “confusione” negli atti e le inesattezze amministrative segnalate, sono certa che il mio contributivo possa essere colto in maniera propositiva e possa evitare di compromettere, in fase istruttoria, il risultato che tutto il paese auspica.

Lascia un commento

Ricevi tutte le news

Ricevi i nuovi articoli via email:

Effettua una donazione

Il prossimo Consiglio Comunale

Archivi

Copyright © 2021 San Pietro 5 Stelle