San Pietro 5 Stelle

MeetUp "Cittadini in MoVimento" – San Pietro Vernotico

E SAN PIETRO RESTA A GUARDARE

 

Correva l’anno 2011 quando la Regione Puglia approvava il Piano Regionale delle Coste con delibera di giunta regionale n.2273/2011.
Mentre il nostro Comune rimaneva inerte, i comuni vicini, si dotavano di Ufficio di Piano, anche con l’ausilio di professionisti esterni per gli studi idro-geologici ed ambientali e già nel corso dello stesso anno attivavano le procedure per l’adozione e l’ approvazione del “Piano Comunale delle Coste” . Ciò consentirà di programmare una successiva riqualificazione e sviluppo dei territori costieri potendo usufruire di finanziamenti regionali.
Nel marzo del 2014 il Comune di San Pietro Vernotico invece riceveva un ulteriore richiamo da parte della Regione Puglia in quanto tra i comuni “totalmente inadempienti” rispetto alla conclusione della fase1, con l’invito formale di provvedere all’adozione del Piano comunale delle Coste entro il termine ultimo di 60gg, pena commissariamento.
A distanza di 3 anni dall’obbligo imposto dalla legge regionale, l’Amministrazione Comunale si accorge che nel gioco delle poltrone, l’area preposta era priva di Responsabile Tecnico; questo ha comportato che il Piano delle Coste(unico strumento, peraltro obbligatorio) che consentirebbe un razionale uso dell’habitat costiero, dando la possibilità di cogliere nel futuro finanziamento finalizzati allo sviluppo del paesaggio costiero, venisse completamente dimenticato. In sintesi, senza il Piano della Costa, i comuni non possono, “pensare” ad un sviluppo razionale del territorio costiero e accedere a finanziamenti, e quindi riqualificare la marina.
Alla “pressione” della Regione Puglia, l’amministrazione comunale con delibera di giunta n.61 del 27/03/2014 “Piano delle coste atto di indirizzo”, ammette le proprie responsabilità e delibera di “affidare a tecnico esterno, in funzione dei curricula ricevuti e nel rispetto delle norme vigenti, un professionista esterno l’incarico per la redazione del Piano delle Coste da approvare in termini compatibili con la diffida notificata dalla Regione Puglia”.
Dovranno passare altri 62 giorni dall’atto di indirizzo, per la pubblicazione della determina avente ad oggetto: “Redazione Piano Comunale delle Coste- Affidamento Incarico Professionale”. Sulle cui procedure evitiamo di esprimerci…..basti pensare che il Ruolo di RUP era affidato al Segretario Comunale contravvenendo a quanto disposto dalla Determinazione AVCP n.24 del 23.02.2011 nonché all’art.10 comma 5 d.lgs. 163/2006 e art. 9 DPR 207/2010 allora vigenti che stabiliscono che il RUP deve essere un tecnico.

Detto ciò i cittadini potranno valutare l’operato, nella consapevolezza che a distanza 7 anni dall’obbligo il nostro Comune non ha ancora un Piano della Costa, ha speso le somme necessarie a compensare i professionisti incaricati, non può attrarre finanziamento di salvaguardia e riqualificazione della costa.

Ricevi tutte le news

Ricevi i nuovi articoli via email:

Effettua una donazione

Il prossimo Consiglio Comunale

Archivi

Copyright © 2021 San Pietro 5 Stelle