San Pietro 5 Stelle

MeetUp "Cittadini in MoVimento" – San Pietro Vernotico

 

GIOVANI MOVIMENTO 5 STELLE

“SAN PIETRO VERNOTICO E’ IN PIENA CRISI ECONOMICA”. Questo è il tormentone dei comizi delle amministrative 2018. Un tormentone che ormai denota, oltre che poca fantasia, una scarsa consapevolezza di quello che è San Pietro oggi.

Le amministrazioni che si sono succedute fino ad oggi sono state guidate da forze politiche accentratrici che, di certo, non hanno fatto del dialogo il loro cavallo di battaglia. Forze politiche, inoltre, vecchie, quindi prive di ricambio generazionale e lontane dalle problematiche dei giovani.

È strano come i “giovani” vengano usati in campagna elettorale solo a fini promozionali dai vecchi amministratori con frasi come “lo dobbiamo fare per loro perché i giovani sono il futuro” senza mai chiedersi, però, quali siano concretamente i principali problemi e priorità per noi.

Loro non sanno che ogni anno centinaia di ragazzi, amici, vanno via per questioni di studio e per lavoro; non si rendono conto che questa è un’emergenza che continua senza sosta e inaridisce il tessuto vitale e culturale del paese.

Un paese senza cultura è un paese morto. Senza cultura propria si perde l’identità facendo diventare così San Pietro un contenitore vuoto e senza storia.

Oggi, quindi, ci sentiamo di dire che San Pietro rappresenta il risultato di quella politica vecchia e fallimentare.

Ci ritroviamo oggi, con la consapevolezza che in questi anni non si è creato nulla. Anni persi rincorrendo il voto di scambio. Anni persi che invece avremmo potuto sfruttare per progettare, sviluppare e crescere.

Anni che non ci restituirà nessuno.

Amministratori senza obbiettivi, le cui colonne d’ercole sono appena fuori dal nostro paese.

Amministratori che hanno sempre considerato la cultura come uno spreco, quindi amministratori di basso profilo culturale.

Amministratori che invece di unire, hanno disgregato. Hanno creato una società divisa, priva di identità dando così il colpo di grazia al nostro circuito culturale.

La nostra generazione deve essere determinata a restare. Deve avere gli stimoli e le condizioni per pensare ad un futuro migliore.

La politica da noi intesa deve essere il mezzo adatto per raggiungere questo scopo.

Noi pensiamo ad una comunità coesa e orientata verso il futuro, dove la cultura, il turismo, lo sviluppo sostenibile e la ruralità devono essere fulcro della macchina amministrativa, dove i giovani sono lo strumento per attuare queste finalità e non semplici ingranaggi del meccanismo pre-elettorale.

Ed è proprio per quella sete di cultura, per quel desiderio di unione sociale, per quella voglia di ritrovare la nostra identità che ci siamo uniti per combattere questa CRISI CULTURALE SENZA PRECEDENTI.

Questi sono i motivi per cui i giovani del M5S hanno ricoperto e richiesto un ruolo fondamentale all’interno del movimento.

Sono questi i motivi per i quali denunciamo a gran voce la chiusura del centro sociale in Via Cuneo e la chiusura della biblioteca comunale, gesti scellerati che ci hanno dato la conferma dello scarso spessore culturale degli amministratori.

Ci batteremo per la riapertura di questi due centri di vitale importanza sociale; svilupperemo, inoltre, progetti di natura artistica e musicale attraverso mostre d’arte itineranti, rassegne letterarie, musica, festival. Tutte idee che hanno la finalità di incrementare non solo la rete di contatti tra le associazioni culturali del territorio, ma anche di creare sviluppo economico e turistico.

Queste sono proposte concrete per valorizzare e ritrovare la storia e l’identità del paese, al contrario di chi per farsi votare dice di essere lui la storia e l’identità del paese presentandosi come il padre nobile della politica sampietrana, quando invece rappresenta colui che ha dato inizio al declino del paese.

Ricevi tutte le news

Ricevi i nuovi articoli via email:

Effettua una donazione

Il prossimo Consiglio Comunale

Archivi

Copyright © 2021 San Pietro 5 Stelle